CAPITOLO 25

Digital marketing

 

“Nutrire i clienti tramite newsletter follow-up è uno dei sistemi più efficienti per generare conversioni nel tempo...”
Luca Orlandi

 

 

Se la tua azienda o attività non sta usando strumenti di digital marketing, le stai sicuramente facendo mancare utilissimi mezzi e tecnologie di comunicazione e promozione, riducendo le sue potenzialità di crescita.

Con l’avvento e lo sviluppo di Internet, alcune regole della pubblicità sono cambiate, come anche i metodi di comunicazione con il pubblico. Oggi i consumatori hanno un ruolo più attivo: passano molto tempo a fare ricerche su Google e sul web, navigano sui Social, nei blog, e sono anche più attenti ed esigenti. Ignorare o sottovalutare questi cambiamenti, per un imprenditore può comportare grossi danni. È diventato persino importante usare gli strumenti digitali e il web anche per le attività locali, a differenza di quel che pensano molti.

Il digital marketing è un settore moderno in continuo mutamento, dove le logiche e i principi non variano molto dal marketing tradizionale, ma gli strumenti sì. Infatti, oggi si usano tecnologie come landing page, e-mail automation, social network, presentazioni multimediali, software, applicazioni per mobile, siti web e molto altro ancora.

Questi strumenti di digital marketing possono essere classificati in sei categorie principali, e sono:

  • strumenti di presentazione;
  • strumenti “Cattura contatti”;
  • strumenti per relazionarsi;
  • strumenti di vendita;
  • strumenti per la fornitura di servizi;
  • strumenti pubblicitari.

Vediamoli nel dettaglio.

Strumenti di presentazione
Sono strumenti che servono a presentare un’azienda, un’attività economica, un prodotto. A questa categoria appartengono strumenti come il sito web aziendale, schede o articoli di presentazione su portali generalisti o di nicchia, la scheda Google My Business, presentazioni multimediali, video e brochure in PDF.

Ogni strumento ha le sue specificità e un suo utilizzo particolare, e l’uso di molteplici tecnologie in sinergia contribuiscono ad amplificare la notorietà del marchio, la popolarità dell’azienda, soprattutto se questi possono apparire sui Motori di Ricerca.

Qualsiasi strategia di marketing tu possa pianificare, è difficile poter pensare di non utilizzare un sito web professionale, e di avere una buona presenza sui motori di ricerca con parole chiave specifiche. Nel digital marketing i motori di ricerca giocano un ruolo centrale perché su essi è possibile far indicizzare non solo pagine web, ma anche documenti PDF, video, fotografie, immagini e pagine di presentazione presenti su portali e blog.

Curare la presenza sul web è un’attività che va certamente inclusa in qualsiasi piano marketing: non c’è attività che non abbia necessità di presentarsi e farsi conoscere dal pubblico o da potenziali clienti, e non c’è imprenditore che non ne possa trarre vantaggi.

Strumenti “Cattura contatti”
Li chiamano anche strumenti di Lead generation (generazione di contatti). Sono una tipologia di strumenti appositamente usati per entrare in contatto con potenziali clienti a cui inviare successivamente proposte, offerte, informazioni e news o per attuare altre attività di marketing.

Uno strumento molto utilizzato in questo ambito è la Landing Page, ovvero una pagina web strutturata e costruita per una nicchia specifica di utenti, tale da attirare l’attenzione e l’interesse delle persone, capace di convertire un semplice visitatore in una persona che lascia i propri dati, fa una richiesta o acquista un servizio. In molti casi, tramite la landing page, a fronte di un servizio che viene proposto gratuitamente, l’utente compila un modulo inserendo nome e cognome, mail e numero di telefono. In questo specifico caso, i servizi che vengono proposti sono, in genere, una consulenza, la prenotazione di una visita, la visione di un video, il download di un e-book, la partecipazione a un webinar di presentazione o approfondimento, ecc.

Se la landing page è agganciata a un funnel, dopo aver acquisito i dati di contatto del richiedente, un software inizia a inviare delle mail in maniera automatizzata e preventivamente preparate, che invogliano gradualmente l’utente ad acquistare un servizio o un prodotto. In altre situazioni, la landing page cattura semplicemente il contatto e la persona che ha lasciato i dati viene contattata telefonicamente o tramite mail. In entrambi i casi, i dati di contatto entrano in un elenco di persone interessate al servizio o prodotto. La lista di nominativi diventa così una risorsa importante dell’azienda o dell’imprenditore, che potrà utilizzarla per azioni di marketing successivamente o all’occorrenza.

Oltre alla landing page, appartengono alla categoria di strumenti “cattura contatti” i moduli d’iscrizione alla newsletter, sondaggi e questionari. Anche il Modulo Contatti che Facebook mette a disposizione rientra appieno in questa categoria di strumenti.

Sono tutti ottimi mezzi per entrare in contatto con le persone e su cui fare attività di Lead Nurturing (nutrimento). La lead nurturing consiste nell’invio automatizzato o manuale di mail o Sms che hanno l’obiettivo di informare, promuovere, educare e istruire gli utenti su un certo argomento, ma lo scopo ultimo e fondamentale è quello di tenere i contatti con loro per stimolarli ad acquistare un prodotto o un servizio.

Strumenti per relazionarsi
Rientrano in questa categoria i Social network: sono gli strumenti per eccellenza per farsi conoscere e comunicare, per coinvolgere le persone, per relazionarsi con loro e distribuire contenuti. Ogni imprenditore dovrebbe conoscerli bene e usarli in maniera professionale, con delle strategie mirate. Ad esempio, Facebook mette a disposizione strumenti di marketing interessanti che molti titolari di impresa ancora non conoscono e di cui nemmeno immaginano l’esistenza. Questi strumenti consentono di pubblicare post a pagamento, stabilire la zona geografica dove devono essere visti e di selezionare dei criteri di interesse in modo da promuovere il post a un pubblico specifico e targhettizzato. Pochi strumenti consentono di fare questo; nonostante ciò, ancora oggi molti imprenditori non li utilizzano.

Anche la partecipazione a forum su argomenti specifici rientrano tra questi strumenti perché ci permettono di farci conoscere e di relazionarci con gli utenti del web.

Non per ultimo, la chat nel proprio sito o il pulsante WhatsApp sono utili per invogliare le persone a scriverci, a richiedere informazioni, stabilendo un contatto. Di questi strumenti viene apprezzata l’immediatezza con cui si può richiedere informazioni o porre domande.

Strumenti per vendere
In questa categoria rientrano strumenti che ci danno la facoltà di commercializzare prodotti, beni e servizi. Può essere un sito e-commerce di proprietà oppure la pubblicazione di prodotti su portali come Amazon, e-Bay o altri siti specializzati. Alcuni siti web di e-commerce condiviso mettono a disposizione una vetrina a fronte di un canone annuale.

Se il tuo obiettivo è aumentare le vendite dei tuoi prodotti o servizi, il web offre davvero molte opportunità. Anche qui la sinergia tra più strumenti può aumentare la resa e l’efficacia delle vendite. Non utilizzarli è un vero peccato.

Strumenti per la fornitura di servizi
Fanno parte di questa categoria applicazioni, software e siti web che permettono di fornire un servizio. Esempi sono: una piattaforma che consente di pubblicare un corso online, un sito web che dà la facoltà agli utenti di effettuare prenotazioni, un portale web dove poter pubblicare le fotografie che vuoi vendere, un’app per Mobile che eroga un servizio di qualche tipo... Gli strumenti sono davvero tanti. Molti di questi sono ottimi da usare in sinergia con gli altri strumenti di digital marketing appena visti.

Strumenti pubblicitari
Fanno parte di questa categoria banner, inserzioni (es. Google Ads), pubblicazioni a pagamento di post o video sui Social (es. Facebook Ads). In generale, sono tutti quei sistemi a pagamento che servono a veicolare traffico verso un sito web o una landing page per promuovere un servizio, un prodotto o un brand.

Riassumendo...
Quello del digital marketing è un argomento davvero vasto. In questo capitolo mi sono limitato a forniti una breve panoramica, dividendo gli strumenti per tipologia e utilizzo. Molti di questi strumenti amplificano alcuni processi di marketing, altri aumentano il potenziale delle nostre aziende, altri ancora migliorano il nostro modo di comunicare con il pubblico. Davvero, rimanere oggi al di fuori di questo ambito è rischiosissimo, in realtà è quasi impossibile se si vuol crescere e rimanere ancorati al mercato.

Se ne sei rimasto fuori, il mio consiglio è di interessartene prima che sia troppo tardi, altrimenti i cambiamenti ti travolgeranno definitivamente. Un modo per iniziare a recuperare terreno è fare l’esercizio che trovi qui di seguito. Se lo farai ti si aprirà un mondo, ne sono certo.


Esercizio n. 7
Fai una ricerca su Google usando le parole chiave “Strumenti di Digital Marketing”. Documentati. Poi prendi carta e penna e stila un elenco dei migliori strumenti che potresti usare nel tuo business, specificando con quali finalità.

 



Indice del libro
 

Whatsapp